Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago Francese

Da Roncesvalles a Santiago de Compostela

13 tappe 753 km - 18 giorni (fine settembre-ottobre) 

in lavorazione anche 

Il Cammino da Leon a Santiago de Compostela 

6 tappe 320 km - 11 giorni (nel mese di Agosto)

Si può partire pensando di fare un viaggio come altri, ma quando arrivi e cominci a muoverti verso Santiago, tutto cambia e le tue certezze acquisiscono altri valori. 

Non sono i panorami senza fine, il blu del cielo, le cittadine con meravigliose chiese medievali, le salite su stradine impolverate a toglierti il fiato... sono le persone che incontri. Quelle che ti sorridono curve sotto grandi zaini o quelle che pedalano nella stessa tua direzione e cedendoti il passo ti augurano “Buen Camino”. 

C’è un motivo intimo e profondo che spinge a intraprendere questo viaggio, a volte lo conosci prima di partire, altre volte lo scopri dopo i primi chilometri e da quel momento vivi ogni attimo della giornata con un emozione che riempie il cuore!

Per affrontare il cammino senza problemi, è necessario dotarsi di una mtb adatta a terreni complessi e intraprendere il cammino con mtb elettriche è sempre una buona opzione e può essere d’aiuto nei momenti più impegnativi. 

Nonostante spesso si desideri seguire per quanto possibile il sentiero originale, in alcuni punti si seguirà la tratta su strada:  tutta la zona è di tradizione ciclistica e gli automobilisti sono abituati a condividere la carreggiata con gente in bicicletta. Si tratta di rendere il cammino un’esperienza gratificante, regolando le esigenze del cammino ai nostri tempi e alle circostanze specifiche.


Il cammino Francese, senza fretta:

Distanza da Santiago: 753 km

Quota minima: 420 m - Quota massima: 962 m

Difficoltà della rotta: medio – alta

Tappa dal profilo frastagliato. Passeremo attraverso boschi di faggi, rovere e bossi; attraverseremo ponti medievali come il Ponte della Rabbia e il Ponte dei Banditi e ci godremo l’incanto di antichi villaggi come Zubiri e Villaba. Termineremo la giornata “per la porta grande”, come dicono i toreri, della prima grande città che visiteremo nel nostro pellegrinaggio: Pamplona.

Distanza da Santiago: 705 km

Quota minima: 397 m - Quota massima: 780 m

Difficoltà del percorso: media

Durante il percorso, vedremo un particolare monumento ai pallegrini sull’Alto del Perdon. Villaggi medievali e pittoreschi tratteggiano il nostro cammino, che percorreremo tra percorsi agricoli, strade romane e grandi estensioni di campi di cereali e vigneti. Benvenuti nella campagna navarra, un vero e proprio rifugio di pace!

Distanza da Santiago: 661 km

Quota minima: 420 m - Quota massima: 590 m

Difficoltà del percorso: medio – bassa

In questa tappa usciremo dalla Navarra per addentrarci nella regione di La Rioja, la comunità più piccola di Spagna, internazionalmente conosciuta per i suoi vini. Per arrivare a Logroño e poterli assaggiare, dovremo prima percorrere 49 km che combineranno tratti tranquilli di percorso agricolo dall’andamento semplice con altri due tratti più complessi, in particolar modo il tratto di circa 11 km che va da Torres del Río a Viana.

Distanza da Santiago: 612 km

Quota minima: 740 m - Quota massima: 380 m

Difficoltà della via:  Medio – bassa

Questa tappa è semplice. Buon fondo, differenze di quota che si superano con leggere rampe continue. Molte delle piste che percorreremo sono perfette per i ciclisti. Una tappa molto piacevole!


Distanza da Santiago: 562 km
Quota mínima: 640 m - Quota massima: 1165 m

Difficoltà della tappa: Alta

Questa tappa è più difficoltosa principalmente a causa dell’incremento di km rispetto alle tappe percorse fino ad ora e anche perché ci troveremo ad affrontare alcune rampe pesanti con, a volte, un fondo di pietre libere.


Distanza da Santiago: 487 km

Quota minima: 773 m - Quota massima: 930 m

Difficoltà della tappa: Media

Questa tappa corre per la maggior parte su piste di terreno stabile tra i campi e, alla fine, su strade regionali asfaltate. In generale, il profilo è piuttosto regolare e le differenze di quota si superano su lunghe distanze,, quindi le discese saranno dolci e piacevoli. Le salite non saranno troppo dure. Attraverseremo tutta la campagna di Burgos per entrare in Palencia, parte della cosiddetta “Tierra de Campos”, un percorso in linea retta fiancheggiato da campi dorati in cui a volte si stagliano solide quercie.


Distanza da Santiago: 401 km

Quota minima: 803 m - Quota massima: 900 m

Difficoltà della tappa: Bassa – Molto bassa

In questa tappa del Cammino di Santiago in bicicletta andremo da Carrión de los Condes a León. Si tratta di un tratto lungo ma dal tracciato molto semplice in cui, peraltro, potremo percorrere gran parte del Cammino su piste asfaltate. Tra una pedalata e l’altra lasceremo la Terra dei Campi e entreremo nella provincia di León, percorrendo lunghi tratti senza centri abitati.


Distanza da Santiago: 305 km

Quota minima: 800 m - Quota massima: 950 m

Difficoltà del percorso: Bassa

In questa tappa, all’inizio e alla fine troviamo due città cariche di storia e patrimonio culturale. Nel mentre, diremo addio alle pianure.


Distanza da Santiago: 256 km

Quota minima: 510 m - Quota massima: 1052 m

Difficoltà della tappa: Alta

Questa tappa presenta una difficoltà decisamente più elevata delle precedenti, ma viene ricompensata con dei paesaggi spettacolari e la visita ad uno dei punti cardine del Cammino Francese la Cruz de Ferro (1502 m)


Distanza da Santiago: 202 km

Quota minima: 480 m - Quota massima: 1302 m

Difficoltà della tappa: Molto elevata

Si attraversa la valle del Bierzo su ampi sentieri di terra, strade regionali o vie asfaltate. Dopo aver attraversato i Pirenei, la salita in bicicletta a O Cebreiro sarà, senza dubbio, il secondo tratto di salita più duro con cui confrontarsi di tutto il Cammino Francese.

Distanza da Santiago: 151 km

Quota minima: 450 m - Quota massima: 1339 m

Difficoltà della tappa: Media

Ci lasciamo alle spalle Castilla e León e ci addentriamo in Galizia: sentieri, un’infinità di piccole cittadine e tanto verde rurale. Non incontreremo grandi città fino a Santiago.


Distanza da Santiago: 88 km

Quota minima: 360 m

Quota massima: 730 m

Difficoltà della tappa: Media – Alta

In generale, è una tappa mutevole, ma che permette in ogni suo tratto di entrare in contatto con diversi aspetti della cultura galiziana; dall’architettura popolare – come i suoi hórreos o i cruceiros – e la sua forma di vita nell’ambiente rurale fino ad un grande patrimonio storico artistico – chiese romaniche, castelli e castri – e alcune delle sue grandi città, tutte con una grande storia giacobina.


Distanza da Santiago: 39 Km

Quota minima:250 m - Quota massima: 470 m

Difficultà della tappa: Media

Di questa tappa normalmente rimane maggiormente impresso nella memoria il turbinio di sensazioni che proviamo nell’avvicinarci alla fine del pellegrinaggio, piuttosto che le difficoltà che si affrontano o i luoghi per cui si passa. L’emozione che si prova sapendo che stiamo per raggiungere la meta giacobina ci fornisce la forza necessaria per affrontare i cambi continui di pendenza e di fondo, come l’ultima salita del Cammino Francese ad O Monte do Gozo.



ACCOMPAGNATORE FIAB

Renata Zorzanello